Archivio dell'autore: linodigianni

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it

Il volo di Issa

Dedicata a un amico, che oggi “prende” la terza media Il volo di Issa E ci fu un giorno ci fu un giorno diverso non nero non di solitudine anche se eravamo in tanti in quella barca ci fu un … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Bravi, i ragazzi di Avigliana

Bravi, i ragazzi di Avigliana Dalle 14 alle 15,30, nel gruppo di pre-A1 dovevano essere in cinque. E in cinque, c’erano Il più bravo, del gruppo, Fofana, che gioca col numero 2 a calcio. Ma bravo anche Salif, che ha … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Analfabeta in lingua madre

Imparare a scrivere, per i bambini è grande meraviglia la voce della madre diventa segno magico che fa parlare anche il silenzio imparare a scrivere e a leggere per adulti privi di alfabeto in lingua madre vuol dire essere capaci … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Vie d’acqua

Forse per conservare le vie d’acqua i codici necessitavano di luoghi forse i riti o gli oggetti non generavano ricordi Una stella cadente non avrebbe fatto la differenza (lino di gianni)  

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Cent’anni di solitudine (poesia di lino di gianni)

Cent’anni di solitudine Cent’anni di solitudine, partendo dalle trincee del Piave, contadini analfabeti sbattuti nella guerra dei generali di carta dei politici che volevano morti da gettare sulla bilancia dei confini Cent’anni di solitudine, con Gramsci morto in prigione,e il … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Ubuntu

Ubuntu Un mondo senza parole, con gli sguardi che si consumano dentro piccole scatolette cangianti La vista dei neonati dura fino ai vent’anni, poi termina Poiché non sono ancora educati, il suono dei loro vagiti, si sente,ma lo possono udire … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

I mar

Non far salire i fior sulla punta dei mar respira aspira espira la ruota dei sazi strazia senza guardare Non fissare negli occhi se non l’amore e il paese tuo tuo figlio nascerà così bello a sentir salir respiri nei … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento