Archivio dell'autore: linodigianni

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it

Non faceva ombra

Non faceva ombra Non lasciava indizi Comprava con gli spiccioli Secondo gli sconti del giorno Usava un paio di scarpe Fino a che fossero consunte Si permetteva il lusso sfrenato Di tenere un cane Entrambi occupavano Il tempo ad imparare … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Libro di Aprile 2017: L’Avversario

Giovedi 6 Aprile ore 15, presso Biblioteca civica di Avigliana riunione del Circolo dei lettori di Avigliana per discutere del libro letto: L’Avversario di Emmanuel Carrere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Mise

Mise la mano alla bocca per coprire un colpo di tosse guardò la crescita del Basilico provò la maturazione della Lavanda poi si fece leggera e chiudendo aprendo il suo vecchio grembiale come un Tulipano nella corrente ripose delicatamente l’anima … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

la po,esia

I prati le colline i mari piccoli e grandi passiamo la vita a ricostruirli dentro di noi attraverso la scrittura La poesia è come una Primavera finchè ci rimane la voglia di vivere tornerà (lino di gianni)

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

In forma di passante

In forma di passante con polveri sottili che offuscano i pensieri e soste ripetute per il fiato mancante ripeteva a memoria la canzone imparata in gioventù un piccolo concerto per un solo spettatore come se fosse necessario per eludere il … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Cosa fai, cerchi ali?

Cosa fai, cerchi ali? No, cerco una voce Una voce silenziosa di cantora della cura delle persone, del capire i loro malanni del male alla testa e del male al cuore per diventare curandera Cosa fai, cerchi un nome? No, … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, otto marzo, poesie lino di gianni | Lascia un commento

Vecchi

All’uomo col cappello ci dissero che lui era “anziano”. La qual cosa ci fece ridere a lui di persona in sé medesimo come se avessero chiamato albero dell’olio, l’ulivo. Mai il vecchio avrebbe ammesso che adesso aspettava il sonno come … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento