Archivi del mese: marzo 2013

Dentro una tasca

              Dentro, quelle cose che dimentichi in tasca spiegazzate, di un giorno qualunque bolle, e biglie colorate e un piccolo circo, dismesso ma con ancora pagliacci, in numero di due abbracci, con una sosta … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesia, poesie, poesie lino di gianni, poesie mie, scrittura | Contrassegnato , | Lascia un commento

Dal venditore di

              Tutte le mattine, verso le sette, un uomo esce, portando fuori il cane, guarda di traverso il volo degli uccelli, annusa un po’ l’aria per capirne la qualità. Poi compra il giornale, lo … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, Racconti, scrittura | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

per me si va, per le città dolenti

                  Come dichiarazione di poetica la donna anziana che cammina a passettini con l’ombrello al polso e il cappellino nei corridoi di questa città dolente ospedale più grande in città è come … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesia | Contrassegnato , | 2 commenti

le cicale d’agosto

            Non conta niente non canta il tormentoso ritrarre la mano dal bordo di una notte sempre lì come un sipario che copre quella gente che cammina di continuo avanti e indietro come in quella … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesia, poesie | Contrassegnato , | 2 commenti

Uve automobili

              Basterebbe una carta leggera di quelle che si avvolge una sigaretta solo che invece di sfondarti un polmone arrotolare semi di violette graziose, ilari, disgustosamente démodé e poi disseminare di vasetti gli angoli … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesia, poesie, poesie lino di gianni, poesie mie, scrittura, scrivere | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Kaleidòs

                Battè un piede per terra, nell’albero in crescita qualche foglia cadde si ritirò un’onda pigra finì il volo del gabbiano nel medesimo tempo dal forno del pane il calore in eccesso apriva … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | 4 commenti

Ci fu un tempo

Ci fu un tempo, ci fu In cui si stava di qua O di là, della sponda del fiume O eri normale, o eri comunista O sciupa femmine o ricchione O facevi il soldato o anarchico O impiegato o terrorista … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | 2 commenti

alice nel paese della papa-mobile

  Si può cancellare quel raggio di luna che filtra attraverso le ciglia socchiuse sul buio? (alice nel paese della papa mobile) Oggi è il giorno della felicità Indetto dall’Onu E io sono quasi contento perché Il mio amico francischiello, … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, Racconti, scrittura | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

il cappello dei benandanti

totuccio teneva un berretto di quelli che sembrano baschi ma il suo era messo con dentro la testa tutta, diritta, al centro un pourrillo, come fosse il suo elmetto pasquale teneva una coppola c’aveva struttura carenata che quando toglieva le … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesia, poesie, poesie mie, scrittura | Contrassegnato , , , | 4 commenti

La luce era attesa

            Di sotto le porte passarono i soldatini tra le mani si fece polvere con le rose in petali secchi tutte le parole lette sul giornale furono imparate a memoria e ripetute come per andare … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesia, poesie | Contrassegnato , | Lascia un commento