Archivi del mese: dicembre 2012

Buoni giorni

  Quella parte che evapora dell’alcol nelle botti messe a stagionare come fosse la parte con più allegria leggera, umbratile, volatile catturarla, usarla di più per aggiungere giorni buoni realizzare qualche sogno come in controcanto renderci più duri, con chi … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesie | 1 commento

“Amanat” che significa “tesoro” in urdu

Cercava in tasca un soldo, una foto, delle caramelle. Attorno la gente frettolosa e qualche occhiata distratta. Il cielo era nel posto suo, il finestrino dell’autobus ne ritagliava la porzione riservata per quel giorno. Le persone andavano verso le case … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesie | 1 commento

Piccoli lampi di felicità ( sabato al mercato)

per scrivere poesie, ci mettono parole rare, difficili sforzandosi come per fare la cacca che più è viscerale la poesia, dicono loro e più olezza poi si ricompongono e tornano ad avvitare le parole come fossero sbullonate dagli oggetti Piccoli … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesie, poesie lino di gianni | 3 commenti

mentre tutti pensavano

Mentre tutti pensavano ai potenti cavalli delle loro imbarcazioni lui puliva il secchio del pesce ricuciva le reti e guardava tra l’acqua e l’orizzonte per capire da dove, il vento. Coi rumori sguaiati dei motori a manetta uscivano dal porto … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie lino di gianni | 2 commenti

vin du pays

  Non amava cucinare, eppure sceglieva con cura gli ingredienti come fosse per evitare inutili agonie non amava parlare, ma scrivere era come racchiudere i suoni in cofanetti di silenzi educati, ciascuno con il suo momento senza disturbare aveva un … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

erbe essiccate

  essiccarono i fiori nel libro pacati senza traccia di promesse né ritorni mancati tra le pagine con una direzione precisa conservarono le parole scritte il profumo e l’ombra di verde più brillanti si fecero gli occhi guardanti come se … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

ogni notte

      di un padre è stato dimenticato il nome, non le domande mi spaccarono il cuore, per sentire una risposta certa ogni notte qualcuno leggeva nel libro del cielo, al mattino in coro i risveglianti ripetevano le distanze … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento