Archivi del mese: gennaio 2009

Baba di Ramallah

  Nonostante la pioggia battente, le luci appena accese, qualche grido ancora in aria. Nonostante l’ansia dei conti da pagare, il freddo della casa, il buio privato dal conforto del sole. Avevo sete e voglia di pianto, una pianta di … Continua a leggere

Pubblicato in poesie mie | Lascia un commento

guardo’ da sotto in su come un orso nella neve e i suoi occhi infilarono il filo cucendo uno strappo nell’aria non eri certo che capisse il tuo ciao, con la mano

Pubblicato in poesia, poesie mie | 1 commento

la partita è persa, i cavalli uccisi le orme cancellate avvisate i bambini le nascite inutili i resistenti si sono dati alla macchia sparsi in montagna si occupano di cibo, pittura, poesia fanno fotografie in cui sia scomparso il ritratto … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

La partita è persa, i cavalli uccisi le orme cancellate avvisate i bambini le nascite inutili. I resistenti si sono dati alla macchia sparsi in montagna si occupano di musica, poesia fotografie in cui sia scomparso il ritratto umano. Le … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | 1 commento

La partita è persa, uccisi i cavalli le orme cancellate – Avvisate i bambini – inutili le nascite. I resistenti si sono dati alla macchia  – sparsi in montagna. Si occupano di cibo – pittura, poesia? – Scattano fotografie in cui sia … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento