Rose, io lavo le rose

Rose, io lavo le rose

Rose, io lavo le rose
pulisco le scale, osservo ragnatele
fino a che il ricamo catturi
una mosca

Ombre, io curo le ombre
porto il the a chi dorme per strada
aiuto le donne a portare la spesa
assisto i gatti nella neve d’inverno

Interstizi, io mi occupo di angoli
di spazi lasciati mezzi vuoti e mezzi pieni
senza sguardi, senza speranza
come la mente di certi migranti
che inseguono un nome, un paese, un soggiorno
e rimangono lì, nello spazio sospeso
tra un pensiero, una parola,
un abbraccio che tarda

Rose, io lavo le rose
pulisco le anime, osservo pensieri
fino a che la vita rilasci
Fortuna

lino di gianni 2020/2021

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Empatie

Empatie

Io cerco
cerco bolle
di sapone

Ho passato il Tempo
tentando di farle
durare a lungo
sulla mia mano

Per riuscirci,
ho dovuto adattare
la temperatura
del mio corpo
a quella delle bolle

lino di gianni 28/8/2021

foto mia

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Ho una rosa

Ho una rosa, è indietro
da mille anni
ogni giorno mi dice
vedrai un bocciolo domani
e poi fiorirò

Ho una rosa, è avanti
di mille anni
ogni giorno mi dice
vedrai che cadranno foglie
domani, e poi morirò

Ogni giorno guardo la mia rosa
la nutro di buio e di gentilezza
sottraggo il suo tempo, alla morte
e attendo, con curiosità
la nostra sorte

Un giorno ci chiederanno conto
di come abbiamo custodito
quei giorni in cui la rosa
era una promessa di
nuove invoglianti Primavere

lino di gianni 23 Agosto 2021

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Vuoti a rendere

Come i pori della pelle
assorbono l’ aria da
diverse angolazioni
Come i pomodori sulle piante
maturano con il sole
nelle sue rotazioni
Siamo esistenze in bottiglia,
evaporiamo lentamente,
con l’ anima come
vuoto a rendere

lino di gianni 21 Agosto 2021

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Quando il bambino

Quando il bambino
era bambino,
il Tempo era un Drago
da rincorrere

Quando il bambino
era bambino,
c’erano uno o due amori
due porte
e una casa

Quando il bambino
era bambino,
e le persone sparite
il Tempo
lasciò solo una porta
socchiusa

Lino Di Gianni 13 Agosto 2021

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

L’educazione degli infanti

L’educazione degli infanti

Bisognerebbe spiegare ai bambini,
ciascuno come può,
che esistono almeno due Universi

In quello A, contano solo i soldi
In quello B, contano anche i soldi,
ma meno
Noi tutti viviamo nell’Universo A,
scopo ultimo e modello ottimale: la mafia.
Motto: tutto quello che è tuo,
diventerà mio

Ogni tanto, ci capita di vivere
nell’Universo B
pieno di gente confusa,
ma di buona volontà
tanta agitazione e pochi risultati,
ma ricercati
con le migliori intenzioni

Postilla: noi tutti dobbiamo
la sopravvivenza
a coloro che ogni tanto vivono e
agiscono nell’Universo B

Senza, il mondo sarebbe
già stato distrutto,
per tutti

Lino Di Gianni – Permesso di soggiorno- Feaci Edizioni

Pubblicato in poesia. lino di gianni | Lascia un commento

Nessun titolo

Alzandosi, la Luna era
un po’ avanzata, nel vetro
della finestra
le ciabatte al loro posto,
ancora tiepide per la notte breve

Il gatto, indolente, fingeva
di aver dimenticato i segnali dell’alba
dell’acqua per il te messa sul fuoco
della pendola che dichiarava
il giorno dietro la porta

Quello scialle frutto di un inverno
di lavoro, con gli occhiali
che cadevano dal naso
quella gonna, cucita a mano
con gli scampoli di stoffa
fiorata che non si trova più

Tutto contribuiva a riprendere
con distaccata fiducia
quella manutenzione del sorriso
così necessaria a tutti noi,
piccole persone

lino di gianni 22 Luglio 2021

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Le meraviglie

Camminavo sotto viali
di tigli ombrosi
pensando al mare
di prima dell’ Alba
quando onde indolenti
restituiscono correnti
tiepide o gelate

Pensavo alle conchiglie
sepolte in quella terra
spoglie rimaste a testimonianza

Mentre noi ci accorgiamo
solo delle zanzare fastidiose
il mondo si sposta un poco
nel suo asse
al ritmo alternato
della coda di una vacca
sacra reincarnazione,
a detta degli indiani,
di una divinità del quotidiano

lino di gianni 21 luglio 2021

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Presenze assenti

Le parole sono farfalle bianche
che si posano tra noi, leggere
Portano i pollini di altre vite
fecondano la memoria con un tocco
di levità

La farfalla poi sparisce
come una persona anziana
che prima si incurva,
poi diminuisce di peso
e alla fine
in luogo della sua ombra
trovi solo
polvere dorata

Lino Di Gianni 20 Luglio 2021

Pubblicato in lino di gianni | 3 commenti

La finestra

La finestra

Ho una finestra socchiusa
nel corpo
Si vede un po’ sfocato
il mio passato
Si svelano le parole che raccolgo
quelle usate quelle logore
le rare parole silenziose
ma le persone che passano
non abbassano mai lo sguardo
La mia finestra è ad altezza
di bambino
è nella schiena chinata di chi
timidamente chiede il rispetto
dei propri diritti
Ma spesso anch’io, trovo
la finestra sbarrata, nel mio corpo
per proteggere i passi incerti
dalle malattie
la più temibile delle quali,
per me
è aver esaurito le speranze

lino di gianni 15 Luglio 2021

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento