Archivi del mese: aprile 2020

Abbi cara ogni cosa

Abbi cara ogni cosa Abbi cara ogni cosasia la nave lontana d’orizzonteo il pacchetto di infuso di fruttadal lontano Giappone lacca preziosa abbi cara ogni cosal’alluminio che fonde e unisce l’acciaioo uno sguardo rubato al corvosul davanzale che passeggia e … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Sempre sia la buona sorte

Sempre sia la buona sorte Sempre sia la buona sorteche lascia continuarechi lavora il legno,chi racconta una storiachi cammina nella notte oscuraSenza vera casa per ritornosenza memoria del passato Sempre sia la buona sorteche faccia incontrarele persone senza speranzae quelle … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Lavorare stanca

Lavorare la terra, richiede segretiConoscere se acida o salata,se fertile o sterileAndare a dormire pensandoal cielo di stelle, e al seme chebuca la crosta Lavorare la terra, richiede dedizionedevi starci dietro come quandoallevi un bebè, che ora piange,ora ha fame, … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Un folletto centenario

Un folletto centenariocon la voce di bambinapredica il silenziopredica l’ascolto del battitodelle ali di farfalla ha pudore della sua ombranon impone ascoltoma insegna a sentire L’universoche puo’ essere Infinitoma puo’ richiedere un corteo di formiche un folletto centenario si aggira … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

C ‘aggia fa’?

C ‘aggia fa’? Ma’, posso u-scire a compra-re il latte?Nossigno-re, Pascali’, sta pericoloso Ma’, è u pane, potessi accattarenu stuzzo di pane, per favore, ma’? Eh, si?Nossigno-re, u capisti che ce sta u coronna-viru, là fuori? Chillo t’acchiapp e te … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento