Archivi categoria: scritti miei

In età diversa- scritti-lino di gianni

  In età adulta ( melanzane) portammo sotto un albero di Natale una madre anziana insieme a una bambina (carta) di altri e a entrambe girate di spalle (Deleuze) furono assegnati doni (Situazionisti) In età giovane guardando in cielo vedemmo … Continua a leggere

Pubblicato in scritti miei, scrittura, scrivere | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 4 commenti

La nuova maturità dei fiori di organza- poesia- Lino Di Gianni

                        Vieni, o mia bella sali sul battello appena salpato turacciolo galleggiante con l’ago verso il Nord saltiamo le onde dei pensieri corrosi dalle alghe dei tanti mar dei … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie, scritti miei, scrittura, scrivere | Contrassegnato | 2 commenti

dal libro ” Carlin-lotte operaie in bicicletta-lino di gianni

 settembre 8, 2008 12. Il mondo, visto attraverso una chiave inglese.   Carlin non legge romanzi. Non ne ha né il tempo, né la voglia. Perché ingannano, non parlano mai della vita vera. Sono solo un’evasione, e noi dobbiamo cambiare … Continua a leggere

Pubblicato in libri, lino di gianni, Racconti, racconti miei, scritti miei, scrittura, scrivere | Contrassegnato , | Lascia un commento

stranieri 1

dalle 14 alle 19 Arrivo molto prima, mi preparo le schede, divise per livello  ( indispensabili per la mia sopravvivenza fisica, se no mi picchiano) Entrano alcune donne straniere dell’anno scorso.Secondo livello. Devono prendere i figli che escono da scuola … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti, scritti miei, scrittura | 2 commenti

il piccione Handy (1) Pochi uccelli mi stanno antipatici come i piccioni di città.A meno che,come quello che viene ogni giorno sul mio balcone,non siano con una zampa ferita.Ecco perchè,da un anno,io lo sfamo e lui "intrattiene" cordiali rapporti,con me.. … Continua a leggere

Pubblicato in scritti miei | Lascia un commento

 Per cercare un senso, smarrito col passare del tempo, una donna ogni giorno, verso sera, andava a guardare le navi partire.Sognava di imbarcarsi, immaginava di partecipare a un ballo, incontrare l’uomo della sua vita.Poi, si perdeva nei suoi pensieri,nella nebbia … Continua a leggere

Pubblicato in donne, mare, marinai, Racconti, scritti miei, scrittura, viaggi | 2 commenti

La donna che saltava.(o delle ritenzioni)

La donna che saltava.(o delle ritenzioni)   "sapessi come fare,  ti farei suonarenon di parole, sulla corda, amorema in un abbraccio, da un accordo al fiato " comincia così, scritta di getto, sul giudizio di Lisa in via di costruzione … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti, scritti miei, scrittura | Lascia un commento