Archivi categoria: racconti dell’Ostello

3. Racconti dell’Ostello

Ogni tanto Omadiu andava alla scuola di italiano. Ma non certo per imparare, quanto per vedere le nuove persone. La lingua italiana la imparava per strada: con alcuni fingeva di parlare un italiano stentato, con altri sapeva articolare bene le … Continua a leggere

Pubblicato in racconti dell'Ostello | 6 commenti

2. I Racconti dell’ Ostello ( al Conte Rosso)

Lungo il corso che attraversava tutta la piccola città, dai Laghi alla stazione, un piccolo gruppo di donne marocchine con bambini si muoveva lento. Andavano insieme alla loro nuova amica turca a vedere il suo negozio di Kebab. Parlavano tra … Continua a leggere

Pubblicato in racconti dell'Ostello | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Foto di gruppo rivoluzionario in un interno (aperto il balcone) 1.Racconti dell’ Ostello

1. I Racconti dell’ Ostello ( al Conte Rosso) Nel solito angolo di lavoro, tra il chiosco dell’acqua e l’ingresso del supermercato, Omadiu vegliava. Mica per niente, ma doveva capire in tempo a chi chiedere soldi e chi evitare. Con … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, racconti dell'Ostello, scrittura, scrivere | Contrassegnato , | 4 commenti