Archivi categoria: poesie mie

Una frase in testa- poesia- lino di gianni

                      Oggi mi risvegliai con una frase in testa “ Tutte le donne sono state violentate” Pensai a un Pasolini apodittico e invece era mia e quando cercai di decifrarne … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie lino di gianni, poesie mie, scrittura | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Donna Meraviglia

  Dicevano che vivesse senza passione, con una distanza minima tra l’anima e la sua sobrietà Che ogni figlio fosse frutto di un duplice movimento e dicesse (vedi non) è questa la mia tensione (vedi non) sono come questa semplice … Continua a leggere

Pubblicato in non poesia, non poesie, poesia, poesie, poesie lino di gianni, poesie mie | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Il diavolo sulle colline (dedicata a Cesare Pavese)

  A saperla guardare, la strada ti conta le storie di tutte le scarpe che consumano l’aria gli incontri, le chiacchiere il grembiule in ciabatte la minestra avanzata che scalda sul fuoco. Finanche le rondini coi voli straniti intessono fili … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesia, poesie, poesie mie, scrittura | Contrassegnato , , , , , | 5 commenti

Inseguendo la lepre

Affiora burro di erbe amare sulle facce che non cambiano mai sempre alla stessa altezza nessuno che ti ricambi lo sguardo poi uno sparo tutti immobili per un centesimo di secondo a chi è toccato? non a me dicono come … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie, poesie mie | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Terre sconsacrate-poesia-linodigianni

Nella finestra, il battente cigola il tempo che la vecchietta ricurva a piccoli passi si avvicini alla spazzatura. Quattro avanzi delle sue sere, due croste troppo dure e le bucce delle mele per colpa del camino spento. E la sura … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie | Lascia un commento

Piccola colazione sull’erba

Come lo schiocco di una frustata sul golfo di una lunga spiaggia nuvole di temporale con in mano una bottiglia per raccogliere tutti i riflessi del sole e dai carrugi quell’odore di polvere stantia e di focaccia appena fatta con … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie | 1 commento

Sbuffo di balena

Di quando partirono navi su gusci noce e, in numero di uno, ne occupammo io e te a soffiar forte nelle pagine bianche ad asciugare le acque con carte assorbenti nostri occhi pennini sinuosi uccelli a gabbiani che mangiano linee … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie | 1 commento