Archivi categoria: lino di gianni

Campo di tulipani ardenti

Secoli per costruirla, per mostrarlaper dire io ero lì, mentre lei c’eraa sfidare le nostre piccole storie Mi ricordo che forse piovevache era verso il tramontoche il Sole giocava a farsi più in làche la Senna era all’angoloche l’abbiamo guardata, … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Scrivere di poesia

Edera Sposti un oggetto lo sguardo si perdeti insegue un’abitudine accade qualche volta di pensare ad altrocosì intensamente da sdoppiarti scrivere di poesia in pienomezzogiorno coi lupi che si azzuffanodietro lo schermonon sono animali veri peccatoma teatranti abituati alla finzione … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Luna a strisce

Compare e sparisce come fosse la Luna a strisce che vede dalla grata della cella raggiunge la barca che esce per una pesca che non si fa più S’imbelletta come fosse ancora ragazza su quella spiaggia dove scaricavano agonie di … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

I Figli della Mezzanotte

I Figli della Mezzanotte Accadono mutamenti imprevedibilinelle strade fioriscono Primaveredi ragazzi che ascoltano tutti la stessa Fiabae decidono che la Casa di Hans e Gretavada difesa e non distrutta Forse sono i nuovi Figli della Mezzanottequelli nati un attimo prima … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesie lino di gianni | Lascia un commento

Lo stupore della notte

Lo stupore della notte Quando percorri al buioL’isola senza limitiTrovi i boschi e le collineLe insenature segreteRimaste sempre nel primo soleDel mattino Quando cerchi nella terraI frutti del silenzioTrovi accumuli di spaventiFertilizzante per igiorni a venire Non sapevo che l’isolaAvesse … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni, poesia. lino di gianni, poesie lino di gianni | Lascia un commento

Alla menta o limone?

Alla menta o al limone? Quando, ragazzino, andavoA comprarmi lo stick, il ghiaccioloDentro quel frigo enorme del barDove entrava tutto il braccio del venditoreCol fumo del freddo quando aprivi il coperchio Mi piacevano tutti e due i gustiEd ero sempre … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Fabio Franzin

Fabio Franzin Marta l’à quarantatrè àni.Da vintizhinque ‘a gratacornìse co’a carta de véro,el tanpón, ‘a ghe russa via‘a vernìse dura dae curve del ‘egno; e ghe ‘à restàcome un segno tee man:carézhe che sgrafa, e ongecurte, da òn. I só … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento