Le vene d’ acqua


Domani, metti
le calzette a righe
quelle dei gattini
il basco rosso,
e la maglia nera

Guarderemo a lungo,
di soppiatto, mischiati
agli altri
intrecciando fiati
chiudendo braccia
coorti mobili e di fantasmi
da luna a mezzogiorno

Invece della guerra
c’inventeremo altro,
magari una nuova,
rossa Primavera
e le vene d’acqua
le mappe e la memoria
per ritrovarla

Lino Di Gianni

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...