Dei cieli delle donne, e di altre maraviglie


Dei cieli delle donne, e di altre maraviglie

Ci sono donne, che reggono Mondi
Si alzano presto, acchiappando la notte
per la giacca gualcita da stelle

Le bestie di stalla hanno odori acri,
l’urina frammista alle grandi cacate,
e il latte che preme nelle mammelle
ingrossate

Poi la terra, che ha sete di acqua
e reclama cure e costanza,
con incubi a grandine o marciume in eccesso

Bisognerà anche pensare al cibo per desinare,
restituire la cura al seme germogliato, al fiore
diventato patate o pomodori o cavoli a cielo aperto

In questa preghiera giornaliera le mani del corpo
delle donne rintuzzano le pretese di invecchiare
e tagliano le unghie alle streghe della morte,
quelle che fanno passare la vita, ad alcuni
a scrivere i numeri dei soldi degli altri

Le donne muovono mani nel corpo
della terra, degli animali,
del cibo e delle nascite
e attirano il cielo
(su di noi)

lino di gianni. 10 Agosto 2020

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...