Di immaginate rose, di sparso profumo



Di immaginate rose,racchiuse nella penombra delle finestre forzate dal rumore degli zoccoli
Di sparso profumo all’ora del Vespro
annunciato dall’unica campana per chilometri
in lotta col puzzo di vacca della stalla
Gli oggetti lasciati dai giochi del bambino
una sponda tolta al triciclo rosso
una retina aperta con le cipolle
e il granturco per le galline a corte attorno al grembiule
I raggi maturavano l’uva esposta
la sera presto li avrebbe abbracciati
cancellando ogni volta le ombre
per ricominciare :

covare semi col buio
e speranza con la brina

(lino di gianni) 5/5/2019

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in poesia. lino di gianni, poesie lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...