Un trucco da vecchio guitto


Un trucco da vecchio guitto

Usciremo mai
da questo rumore cupo
sirena di fabbrica o avviso di aerei?

Se rimanessero disabitate queste strade
per cento e cento anni
e il vento corresse sulle macerie residue
cosa crescerebbe, selvaggio frutto dell’abbandono?

le parti nei ruoli sono già tutte affidate
qualche comico anziano si gode la scena
sapendo a memoria le battute a venire
importa sapere che le ultime pagine
già scritte e riscritte, smarrite si sono?

ma poi, si è saputo perché?
Speranza, tu dici?
In quale lingua dimenticata?
e se fosse stato il massimo
atto di insofferenza?
un trucco da vecchio guitto
per prolungare l’agonia?

Vai,va credici ancora
alle tue primavere da spendere,
le mie, maldestre e usate,
le porto al banco dei Pegni,
In cambio di un po’ di insalata

(lino di gianni)

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...