Abbi cara ogni cosa


Abbi cara ogni cosa
sia la nave lontana d’orizzonte
o il pacchetto di infuso di frutta
dal lontano Giappone, lacca preziosa.

Abbi cara ogni cosa
l’alluminio che fonde e unisce l’acciaio
o uno sguardo rubato al corvo
sul davanzale che passeggia e becchetta

Abbi cara ogni cosa
Anche se non sembra, anche se aspetti
La Primavera cova a lungo i suoi profumi
Per rilasciare, d’incanto, i prigionieri.

Abbi cara ogni cosa
Chi si porta appresso un numero
Con tutto il Male dell’Universo
Eppure cammina ancora
Fiore, nuvola o ruscello
Sa dove è il monte, dov’è il mare
E questo, è tutto ciò che serve.

(lino di gianni)

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Abbi cara ogni cosa

  1. linodigianni ha detto:

    la poesia musicata, con mie fotografie

Rispondi a Chiara Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...