Comfort zone


02-silhouette-of-a-man-walking-down-a-street-at-night-mg_4683-1

Come se fossi dentro una bolla
costruita pazientemente negli anni
con le chiavi lasciate sempre in bella vista
(e l’ansia di smarrirle)

Per evitare paure, nuovi stress da presentazione
non tornare più all’età tragica dei vent’anni
quando tutto sembrava possibile e niente (in realtà)
realizzabile

E poi la bolla scompare, sparisce, scoppia
e la pelle sente l’ustione della nuova aria in circolo
ogni passo un rischio di caduta, eppure le architravi
sembravano a prova di terremoto

Come se fossi in un Nuovo Mondo
dove il confine tra esserci e sparire diventa
uguale alla decisione di aprire una nuova lattina di caffè
inseguendo l’antico aroma:

la coscienza della vulnerabilità, non perdona
come se fosse un nuovo ormone appena rilasciato
(in circolo) nella nostra complicata mappa di vita

(lino di gianni)

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni, poesie lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...