La Rosa Africana


La rosa la rosa da bagnare
non cresce qui il mare il mare
non so nuotare
ogni mattina penso devo andare
dopo non avrò più la forza o il coraggio

la notte e il giorno qui sono sempre uguali
e domani sarà ancora così non c’è lavoro
non c’è speranza non c’è casa non c’è ospedale

non ho mai visto nessun uomo nero
in Africa i primi neri li ho visti qui
perché c’erano anche i bianchi e allora
ho capito che non eravamo tutti uguali

ma questo l’avevo capito già prima
che non eravamo tutti uguali
perché io mi dicevo come mai come mai
con tutte le ricchezze naturali del mio Paese
pochi pochissimi hanno tanti soldi e macchina grande
e io e tanti non c’è lavoro non c’è soldi per mercato
solo figli e fame per tutti
Adesso io sono qui io sono contento ma adesso
ho bisogno di un lavoro devo mandare soldi
la fame non aspetta mi hanno dato tutti i soldi
per farmi prendere la barca tu sai, vero?

Mi piace stare qui la gente è gentile ma ma
ho sentito che qualcuno non vuole più altri arrivi
amico è come mettere un dito nel buco di una diga
E anche se tutta la Libia diventa una prigione
non c’è abbastanza spazio per tenere dentro tutta L’Africa
e il collo dell’imbuto presto salterà

Grazie, amico, per quello che fai per me
da uomo a uomo, non ci dimentichiamo

(lino di gianni)

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...