Theo e Balena


10995411_10204160785475852_5970723577841770326_n

Theo e Balena

Volevano andare giù in Riviera, a diciotto anni ne hai di queste voglie, ma prima sono passati da due chiese, credenti a modo loro, han vuotato i soldi della Provvidenza. Theo dipinge solo col bianco su tela bianca, o nasconde oggetti sotto una tela di sacco, poi dice ecco una macchina per cucire e un ombrello. Balena è piccola, veste sempre di nero ha i capelli viola e tiene spesso la voce bassa. Adora gli insetti, il vero popolo invisibile e lotta per la liberazione delle pulci ammaestrate.
Theo, conosci la Rosalia delle Alpi?
Mm, chi è, quella tua amica che abita dopo Susa?
Aha, che ridere… La rosalia delle Alpi (Rosalia alpina) è un insetto, una delle più belle specie di cerambici, predilige deporre le uova nel legno di faggio appena morto. Una specie di coleottero, insomma.
Oh! Va be’… hai mica visto i miei calzini viola? Dovevano essere qui, nel cassetto.
Ehi, bimbo, mi hai preso per la tua serva? Ti ricordo che io, a differenza di mia mad…
Ok. Ok. Faccio senza! Grazie, amore, è bello aver trovato una donna così gentile. Dai, Balenuccia, facciamo in fretta, dobbiamo andare a trovare Efisio, ti ricordi?
Certo, che gli dobbiamo fare assaggiare i nostri semi di cardamomo. Magari gli piacciono
Ou, lo sai che magari, ai suoi tempi, era uno di quelli che facevano i rapimenti dei ricchi, a Orgosolo, per chiedere il riscatto?
Theo, adesso non partire con le fantasie. Fra un po’ mi vieni a dire che era amico di Sacco e Vanzetti. Che ridere che fai. Però mi piace quando sorridi! Eddai ridi, ridi, se no ti faccio solletico…
Presero le loro biciclette, abbastanza arrugginite perché a nessuno venisse in mente di rubarle. Naturalmente anche quella di Balena era da uomo, ma aveva le gambe lunghe e non c’erano problemi. Efisio non stava mai in casa, si poteva trovare quasi sempre su una panchina di un parco. Lui diceva che così controllava sempre il flusso turistico.
Nello stesso momento che nel Parco del Valentino avveniva l’incontro tra i ragazzi ed Efisio, al numero 42 di Corso Novara la compagnia teatrale Biquadro, costituita da due donne e un regista, provava il numero dei saltimbanchi.
Con due costumi a righe lunghi, da bagno fine ‘800, e due baffi a manubrio finti, simulavano un gita in barca, vogando in una vasca da bagno. Carmilla e Botulino, i due personaggi teatrali, avevano un’aria stralunata e dialoghi surreali, come se fossero una versione semplificata delle asfissie di Beckett.
Dimmi Carmilla, abbiamo il denaro per pagare la camera?
Botulino, ti ho già detto che siamo di passaggio, in questa vita?
Carmilla, tu sei credente?
Si, mi piacerebbe invitare Dio a una partita a dadi, con me.
Efisio li accolse col giornale aperto e subito lesse per loro una notizia che l’aveva colpito: Theo, guarda, hanno rubato 5 quadri a Parigi, tra cui un piccolo Picasso cubista del 1923. Finalmente i prezzi per questi quadri spariranno, non potranno venderli. Torneranno a essere godimento per chi li sa apprezzare.
Efisio, ma di questo passo ci ruberanno anche i quadri del nostro amato Van Gogh, il cielo blu indaco con quelle stelline d’oro che ci fece innamorare al Louvre!
Naa, Balena, lascia stare questi quadri ormai son persi per noi umani. Possiamo solo immaginare la casa e le mani e gli occhi che li hanno concepiti.
Theo cominciò a muoversi, spostando il peso su una gamba e allungando l’altra. Gli uccelli erano attenti, le foglie si muovevano poco.
La compagnia Biquadro fra poco avrebbe concluso un altro spettacolo, e forse, dopo, nel palazzo sarebbero mancati alcuni quadri.
Sottratti al mercato, tornati valore d’uso, in grado di contrastare le assurdità di un mondo disposto a vendersi gli occhi, e privarsi dei frutti di tanta bellezza.

lino di gianni da ” In villa nel cartone”

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...