Desculpe

..E per dirti che, mi son piaciute
le tue galline che volano sull’albero

E la Faraona con le ali mozzate
che non pesano piu
come quelle di una volta.

E la pancia del pinguino
che mangia soldi
ma solo se avanzati o dimenticati
accanto alla biblioteca
multistrati in finto legno
nature ingannate che si incontrano.

E l’invidia nella testa di gente piccola
che respira i veleni di non essere
riconosciuta, osannata
mentre il mondo predica
dappertutto sei grande Baby
oppure sei nessuno, crepa.

E ormai non trovo più
il tempo di leggere, o di ascoltare
e dunque non so cosa scrivo
non so cosa dicono
scrivo pagine che
diranno era meglio prima
mi piaceva di più quando
ma questa non sembra poesia
pero’ neanche un quasi racconto
allora cos’è non capisco
forse il nocciolo
di un dattero fresco,
con tutti i suoi filamenti
per viaggiare.

No guarda, adesso non mi puoi dire
che lasci così senza finire
pensa alle macchine di Leonardo
alla sabbia bagnata
quando sollevi le pietre nel sottobosco
Vuoi l’humus?L’Hybris?
ay, guapa, estoy cansado,
desculpe.

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...