I Benandanti


valli di lanzo sotùle sul ghiaccio

I benandanti

Nelle foreste di cristallo
le farfalle hanno battiti
Che sembrano respiri trattenuti
I bambini puliscono pannocchie
Sgranando chicchi e pensieri di letizia

Nelle foreste di metallo
Le farfalle sono fiamme che lambiscono
Le gambe a volte sciolgono l’acciaio
A volte anche l’anima e il corpo dell’operaio

Nelle foreste di legno
Gli scoiattoli inseguono i residui cacciatori
I fiori insorgono contro i fumi di benzopirene
e se uno si mette in ascolto attentamente
Può ascoltare poesie comporsi e cancellarsi
Mentre l’acqua scorre, mai uguale a prima
Né a quella che verrà dopo

Questa storia si racconta ai bambini di un anno
O due, anche se non capiranno tutte le parole
Avranno dentro di sé tutto il necessario
per desiderare il volo, la scoperta e la
Memoria delle radici
(lino di gianni) 27/10/2015

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...