Vieni o Maggio


Vieni o Maggio di
Albe smezzate come un
Vino brullo non ancora maturo

Vieni Maggio privo di coraggio
Voglia e coscienza di aprire
Porte a genti di altri paraggi
affoga i rancorosi con le camicie
Di un colore che ricorda stragi
Nel cuore dell’Europa

Vieni Maggio, distendi il tuo
Corpo come morbido s’acclima
Quello della mia bella
Che riguardo e mi consolo
Non siamo soli in quel popolo
Di ragazzini che tentarono
La piccola scala, verso il cielo

(lino di gianni)

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni, poesie e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Vieni o Maggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...