Sotto la pelle


Sotto la pelle delle cose

Marietta usa la zappa nel
suo orticello
lascia le finestre
e il balcone aperti e usa
la legna per la stufa
nella stanza in cui sta sempre

Marietta vede passare nella
via dove finisce il suo orto
persone come fossero navi lontane
le saluta con la mano, ma forse
è solo nel pensiero

Un giorno Marietta, molto anziana
con le calze spesse fin sotto al
ginocchio, con il fazzoletto in testa
si è spinta fino ai confini del suo
mondo, ha incontrato mia madre e le
ha detto, senza conoscerla, mi fai amica?

Marietta, io non l’ho mai sentita parlare
un giorno che era tutto chiuso
mi si è stretto il cuore
perché non ho mai visto nessuno
andare a trovarla oltre il merlo
e i cachi quando è tempo e fin che i
passeri non se li mangiano

Mi piacerebbe che si parlassero Marietta
e mia madre, unirebbero due solitudini
perché nell’anima morbida del mondo
ho scoperto la parte ferrosa nascosta
che è la solitudine di quando diventi vecchio
e le parole tutte ti sembra che siano già
state dette

(lino di gianni) 3/5/ 2015nonna-maria

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sotto la pelle

  1. zizzac ha detto:

    Bellissima!😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...