Il muro


V-muro-scrostatoMOD-LIGHT

Raschiando, il muro
tolgo le prime croste,
le più appariscenti
voluminose evidenti
a ogni, sguardo

Sotto compare un colore
che non conoscevo,
chissà chi l’ha messo,
così squillante

forse quello di una soffitta
molti, molti anni fa
la finestra aperta, il campanile
la branda che cigolava
il camino chiuso

Eppure, a vent’anni
non abitavo qui

(lino di gianni) 27 Febbraio 2015

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...