la rivoluzione gentile


saluto al sole

La rivoluzione gentile (Saluto al Sole)

Non ci avevano avvertito
Pensavamo male
Una generazione dopo l’altra
Un andamento lineare
Evolutivo graduale
Invece il modello ancora una volta
È il mare
Onde che vanno e che vengono
Che nascono e che muoiono
Correnti che portano agli antipodi
larghe correnti fredde e rare correnti
calde verso dolcezze improvvise

Non ci avevano avvertito
pensavamo a raccolti successivi
invece tutto il campo è sotto
il segno della contraddizione
un raccolto matura uno marcisce
dei roveti di rose che rinascono in novembre
una società che deve pensare
ai vecchi che sopravvivono
e ai giovani che non hanno più lavori stabili

un cambio di mentalità, di padri e madri
di giocattoli, un cambio di alimentazione
un cambio di paradigma, un cambio di
Weltanschauung,
mia nonna direbbe un cambio delle mutande

Sarebbe come se d’improvviso i soldi
per l’esercito, la guerra. I soldati
fossero stornati per la cura delle persone
anziane, povere, malate
e parchi verdi per i bambini e piste ciclabili
e trasporti gratis

questa sarebbe una rivoluzione gentile

(la mattina inizia a turno con una persona che
suona uno strumento, come saluto al Sole)

lino di gianni 20/1/2014

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...