Il Porto delle nebbie (lino di gianni)


porto

Nei frammenti di sogni
riportati a galla all’alba
rimangono quelle biglie di vetro
che trovavo nei pantaloni corti
tasche che contenevano tutto
da piccolo ero sempre dentro un sogno
da adulto uscirne è scoprire
il teatro della vita notturno
quando un io da dormiente si riveste
e si butta nel mondo, inseguito
talvolta, in mezzo a pericoli

da vecchio ai sogni ci si accosta
con indulgenza, come un residuo di
calore, prezioso, come un camino che
scalda, ma solo la faccia e i piedi
e il cuore, mentre la testa si sveglia
con le ansie da chetare

nascondiamo quei segnali del profondo
come se non avessimo fiumi che cercano
uscite, non avessimo grida che chiedono
ascolto: noi ci alziamo, facciamo i nostri
bisogni, ci beviamo un bollente caffè

e poi, ti dicevo, questa notte ho
sognato…

3/1/2014

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...