Dei nuovi, buoni giorni


Dei nuovi, buoni giorni
Quello che lo sguardo abbraccia
la consueta mendicante seduta
le auto incolonnate un solo passeggero
i negozi nani che reggono la stola
del supermercato regina
e il sole appeso qua e là
a rammendare vuoti a invitare fuori

Come se lasciassero cadere tutti
gli abiti vecchi senza averne
di nuovi
Come se lasciassero il lavoro adesso
per un giorno di festa non previsto
Lo stupore di qualcosa di nuovo
un vento fuori stagione la neve d’agosto
il fiorire delle rose a gennaio
e due occhi attenti, le labbra in attesa
come per leggere per primi
anche senza suono
la speranza che verrà, forse
(lino di gianni) 31 dicembre 2014brussels_1932_p57

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Dei nuovi, buoni giorni

  1. Á. ha detto:

    Leggere la speranza è una continuazione messa in chiusura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...