Archivi del mese: ottobre 2014

moltitudini

Racchiudiamo moltitudini e ci contraddiciamo diceva Whitman il poeta Siamo bicchieri che risuonano allo schiocco di un dito sul vetro le note acute ci allarmano e quelle gravi ci confortano nelle ritualità A volte ci incantiamo a pensare, e non … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Contrassegnato | Lascia un commento

Di una rosa

D’una rosa condivi la separazione dal cielo, l’affermazione di solitudine nel verde delle siepi e l’altalena degli sguardi tra un petalo e l’altro. D’una rosa sostieni l’incertezza nel segnare un confine tra dolcezza e remissività a un destino segnato Come … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Contrassegnato , | Lascia un commento

I colori, nel buio

Dove stanno i colori nel buio della notte? Il posto del fiume che assedia la rete, invano mimetizzata con i gialli che erompono nidificando alti da terra rivolgendo discorsi ai compagni invitando a rivolte silenziose Non è che un fiore, … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Contrassegnato , | Lascia un commento

Da ogni singola, foglia

Guardare, di ciascuna foglia, le sue proprie sfumature Come incide la luce, con una certa inclinazione, che ne deciderà il colore la vita e la quantità di vento disposta ad assorbire Guardare, come la sua vicinanza crea un invito ad … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Contrassegnato , | Lascia un commento

Gli occhi tra le foglie

Sempre si è trattato di uno sguardo quello appena nato vergine di mondi quello che inizia l’autunno con il mutamento dentro di noi Mentre gli affanni si avvitano Sul grigio dell’asfalto E nelle lampade al neon Gli occhi indugiano Sulla … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Contrassegnato , | Lascia un commento