Le Rose Blu


Le Rose Blu
D’incerti affanni
Lacero contusi
Le linee della mano
Portano a Paradisi Perduti
lo sapeva Elsa che scrisse
Disperata
Quando non aveva più voce
Per dire attenzione
Moriremo tutti
Per un eccesso di memoria
Di particolari insulsi
Ci sfuggiranno le vere
Storie
Di quando eravamo grandi
A solo otto anni
Di quando eravamo già soli
Nella piazza del mercato

Ci consumammo gli occhi
Per serbare qualche lacrima
Scrivemmo avvisi per perdere
Le chiavi
Una generazione persa
A coltivare le rose
Senza conoscere nemmeno
Un sale minerale

 

Lino Di Gianni 10/2/2014

roseblu[1]

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni, poesie e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...