Il primo giorno


Il primo giorno

L’ uomo, né vecchio
né giovane, sospirò

da un quarto d’ora
era passata la mezzanotte
di un anno considerato
orribile da tutti

Guardò la nebbia, c’era

Guardò il fumo degli scoppi,
il chiasso, il rumore del
festicidio, c’erano

Allora si chiese se
le virtù assenti
lo avessero preceduto
impazienti

Forse si,
come il tramonto precede
la notte stellata,
se c’è preannuncio
di brivido freddo

Predispose il corpo
all’attesa
come aveva visto
fare al falco
prima dell’ assetto
di volo

Lino Di Gianni 1/1/2014

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni, poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...