Sudanza


 

29 nov 2012 -tiltshiftSudanza

Con una mano, trovava l’acqua
sentiva il vibro sentiva l’aere
qualche foglia movenza
qualche seme semenza
Era fatto così. Sapeva

Ciò che non sapeva era come
trovare una donna sposarsi
fare figli educare lavorare
fare il nonno e poi morire

Con due mani, intrecciava il vimini
piantava a campi beveva vino
Qualche giorno sudanza
Qualche dolore dolenza
Era fatto così. Credeva

Poi successe che fece il militare
preparando da mangiare ah come sei bravo
allora porta al nord la fidanzata e poi
guarda caso strano nasci tu

Con una mano, con le due me lo cerco addosso
con la sua mole le sue aperture
Ciò che muore sparisce
era un albero e mancavano le foglie
era pietra e mancavano le rocce

Abbraccio l’aria e il tuo profumo

(Lo sento a tratti, a giorni,
a mesi lavanda grezza,
rinnovi a primavere)

Lino Di Gianni

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Sudanza

  1. Ángeles ha detto:

    Sudanza, movenza, semenza, dolenza… PRESENZA!!!

  2. Lam ha detto:

    Che bella questa, fa piangere però.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...