Pesci rossi (l’attitudine al silenzio)


pesce-rosso

 

 

 

Prendevo con le mani
pesci rossi
dal globo plasticato
alla busta luccicante

quell’acqua tutta argento
mi attirava e dicevo fin da
piccolo “ Libertà! Libertà! ”
pensando che fosse meglio
piegarla come si vuole
piuttosto che una sfera rigida
che ci sbatti sempre contro

Il pesce non mi guardava
si dibatteva
io avevo un fungo liscio
a scivolo tra le mani

Ero piccolo e stupito
che lo stesso viaggio
portasse morte
per poca acqua
filtrata d’aria

Guardare per capire
ed ascoltare silenzio e suoni

La libertà
vuole mari aperti
brume sottili
pochi battiti di ciglia
l’alba ricomincia

Lino Di Gianni 16/8/2013

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni, poesie, poesie lino di gianni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...