Monna Lisa docet


 
In questa Italia sguaiata
Che avanza in ciabatte e
Mutande, che grida al pupo
Di non entrare in acqua
Che c’è la donna già nera
Da casa, che se no si sfigura
Che un po’ di botox che male fa

In questa Italia che evade, evade
Tutto quel che può, perfino
A mensa del bambino la quota minima
Che io non ho intestato niente

(E mia moglie per la pravaici non
Consente di vedere le sue proprietà,
ahò, uno c’ha pudore, c’ha!)

Questa Italia merita di affondare
e di trascinarsi nel gorgo
è dagli anni 20 che ci prova
epprima va giù, e poi in pochi
partigiani a tirarla fuori
dalla merda.

Adesso gli anticorpi son finiti
meglio bruciare Sansone e tutti
i filistei
Chi ha forza, mutando, sopravviverà
gli altri zombi sono, e cercano
il contagio

 

lino di gianni 8 agosto 2013

 

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Monna Lisa docet

  1. Lam ha detto:

    100% + onore. Da tenere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...