La luce era attesa


DSC08984

 

 

 

 

 

 

Di sotto le porte
passarono i soldatini
tra le mani si fece
polvere con le rose
in petali secchi
tutte le parole lette
sul giornale furono
imparate a memoria e
ripetute come per
andare al supermercato.

La luce era attesa
dietro gli occhi di un cane
attento al minimo
cambio di vento di passo
di umore di posizione
la signora che andava
avanti e indietro disse
tre parole per chiedere soldi
poi senza aspettare risposta
si perse a contare gli
spiccioli in tasca per
un biglietto d treno
che non avrebbe comprato

Hai mangiato? Hai dormito?
E del sogno di stanotte
che farai, lo sai che
necessita di fare i suoi
bisogni più volte
nel giorno.

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni, poesia, poesie e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...