Arrivano i buoni


henri_cartier_bresson_3

 

 

 

 

 

(foto di henri cartier-bresson)

intinse l’ago nel latte
poi nel limone
mosse qualche riga sul foglio
come se scrivere inventasse
una qualche piccola onda
un suono d’avanzo
un richiamo che senti e dimentichi

c’era voluto il piccolo sole
del fiammifero
non si vedevano gabbiani in volo
sabbie e bagnanti erano ancora
da inventare
qui ci venivi da solo
correndo il rischio di poter
anche pregare

arrivano i buoni, che bello
si chiamano con un nome di
povertà, vivono nelle grandi
basiliche povere di giorno
ma lavano i piatti dopo mangiato

avevano cominciato a distribuire
pietà, confessioni e soldi del cumulo
ma qualcuno, gentilmente, li ha fermati
dicendo, sua santità, non bisogna mai
prendere alla lettera il vangelo

meglio scrivere con latte e limone
e scaldarlo col fuoco
è una scrittura per pochi
fatti non fummo per viver come bruti
ma certamente
per legger
tra le righe

15-3-2013        lino di gianni

Arrivano i buoni, ed hanno le idee chiare
ed hanno già fatto un elenco
di tutti i cattivi da eliminar…
Ma chi l’avrebbe mai detto che erano
così tanti i cattivi da eliminar…( edoardo bennato)

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni, poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...