poesia


Camminiamo,sul posto,
come soldati in battaglia.

Portatori sani di sogni
abbiamo guaiti discreti,
fatti rispettando il turno,
con poche speranze di
essere ascoltati.

Marionette nostalgiche,
inventammo il colore
dei cieli ,
la voce nell’orecchio che ci parlò
e la formula dimenticata
del lievito madre.

Stiamo come anelli di totano
in un mare di alghe,
i sargassi delle
nostre incoscienze.

 
lino di gianni

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...