4. Semplici


DSC08979

 

 

 

 

 

 

Semplici

4.

E, andammo cantando,
per gli androni fioriti
parte in ombra e parte
come in offerta alla luce

e, se di cecità si trattò,
fu generosa aperta comune
non lasciò vittime,
solo noi stessi
mai più quelli di prima
non ancora come adesso
3.

In una stessa stanza
nel tempo apparente
uguale

vite vissute appena
o a lungo
cieli impressi nella
memoria

un cibo da bambini
per alcuni lontano
un amore da vivere
per alcuni vicino

nello stesso momento
lavano i piatti
nella propria casa
come fosse una preghiera
per mondarsi la bocca
come fosse speranza
di esserci domani

2.

Scavando Tamarindo
mescolando
capelli e sabbia
sull’acqua abbagliante

tra i tanti lumini a giorno
una madonna laica
che non chiedeva
credenti né preghiere
o santi

nel mare lento
un coro sommesso

1.

Nel barattolo di pioggia
una carta che sembra
barca
un cielo appena
inventato da uno
sguardo
e quasi vento
bastante
per trovare
tutto il mare
che avevo
(in sogno)

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...