vin du pays


chagall_headre

 

Non amava cucinare, eppure
sceglieva con cura
gli ingredienti
come fosse per evitare
inutili agonie

non amava parlare, ma scrivere
era come racchiudere i suoni
in cofanetti di silenzi
educati, ciascuno con
il suo momento
senza disturbare

aveva un cane, che si
fermava sempre a osservare
il volo delle farfalle
e questo faceva pensare
alla reincarnazione di un
vecchio monaco
memore della bellezza

era bello quando incontrava
la sua donna si sorridevano
si abbracciavano e iniziavano
ciascuno a parlare in una
lingua sconosciuta
all’altro
si sussurravano con attenzione
i significati
mangiando ogni tanto caramelle
all’arquebuse
che pare favorissero
la concentrazione

in molti gli rivolgevano gesti
richiami
suoni
a pochi rispondeva con parole gentili
e cenni di assenso
come dicendo
è ben largo, il mare

 

28/12/2012 lino di gianni

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...