ogni notte


 

 

Giacometti, the Piazza

 

di un padre è stato dimenticato
il nome, non le domande

mi spaccarono il cuore, per sentire
una risposta certa

ogni notte qualcuno leggeva nel libro
del cielo, al mattino in coro
i risveglianti ripetevano le distanze

le correnti erano dolci, nessuno aveva
mai immaginato un approdo
la notte eravamo stanchi, poco tempo
per le stelle

a metà della notte ci arrendemmo alla luna
invocammo acqua nei pozzi
per specchiarci,
oltre che sopravvivere

passavamo sulla terra, leggeri

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...