il posto vuoto della gru


konan 15

nello spazio che occupava
zampa di gru, sollevata,
lo sguardo tuo divaga
l’onda
e il pensiero
si frantuma
ordendo trame
dissolvendo
il volo

insistentemente togli
incrostazioni
dall’orologio
come dovessi seminare
l’intero meriggio

conservi un pacco di lettere
apocrife mai spedite
ad alcunché persona
ora vicina cercando l’erba
ora lontana esaurita l’aria

ti è utile e commovente
aiuto una giacca a vento
contro la neve entrante
hai occhi di castagna
confuse a braci

confondi la tua schiena
con la curva dell’orizzonte
nel golfo
io ritorno

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...