Pesci rossi-poesia-lino di gianni


come se fossero

in cerca di una sola cosa
procedono ciechi
con musiche nelle orecchie
si muovono nella bolla
pronti a una ripresa tv

se sorridono
lo fanno in branco
ostentano sempre prove
di forza per non essere
l’handy di turno

se gli dici leggi
poesia ti guardano
come se non sapessi
chi è in classifica
nell’ultima top ten

se gli dici ma come ti
vesti ti mostrano
cosa usare per mimetizzarsi
fin nei piccoli particolari

hanno diffidenza
del cuore
porta solo a vicoli ciechi
certo in qualche modo
si dovrà risolvere sta storia
di casa marito figlio

per intanto il lavoro domani
non c’è e questo orizzonte
che si curva per far uscire
tutti i non protetti
è come metterli al muro
uno a uno e farli fuori

Quand’è che le mura di
casa sono state fatte
saltare con dentro
gli affetti abitudini
e piccoli riti?

E’ stato come se lo sguardo
di chi non ci ha mai creduto
fosse diventato unico e
solo

12/09/2012 lino di gianni

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Pesci rossi-poesia-lino di gianni

  1. Ángeles ha detto:

    Già! Chissà quando sono state fatte saltare? Ci si chiede anche in che modo è gestita -se c’è- la solidarietà all’interno del branco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...