Awua- poesia-lino di gianni


fece tre passi a destra
il filo nella mano
l’aquilone a ritagliare
ciò che resta nell’angolo
obliquo dell’orizzonte

la mattina aveva ancora
un respiro fondo
avvolta nel sacco blu
a protezione del freddo
nella siepe scura
ancora non era pronto
l’agguato del pappatacio

come una collana
madreperlacea che si componeva
casualmente nel cielo
vide le nuvole venire
incontro a questa nuova terra
di palazzi alti priva d’alberi
e con insetti d’acciaio

pensò, acqua, e piovve
pensò, pane, fu granturco
pensò, casa
e si ricompose il
senso di awua per il vento:
tra le mille piste odorose
una sola, portava lì

http://www.linodigianni.it/awua.html

5 settembre  2012    lino di gianni

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Awua- poesia-lino di gianni

  1. Ángeles ha detto:

    Una collana madreperlacea di nuvole addolcisce sempre ogni terra priva di alberi! Bellissimo distinguere -tra mille- una sola pista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...