Cuscinetti a sfere -poesia- Lino Di Gianni


Sollevò la foglia
pressata nel terreno
i bordi lanceolati
circondavano un piccolo
universo in decomposizione

la piuma d’uccello
rimasta
le formiche lì accanto
intente con le loro piramidi
e gli stivali sformati
di Pinin
che aspettava
la reazione del
gagno
che correva veloce e
beffardo con la voce
da svuotamondi

e in mano
una carriola
di legno
a compensato
cassette da frutta
un volante fatto a barra
con
cuscinetti a sfera
della Riv–Skf

chissà se esiste ancora
il palazzone incombente

d’ogni modo la cavagna
era piena
pensò il ragazzetto
e metà delle more
gli pittava la faccia
da babau d’altri tempi

quelli da lune e colline
coi falò.

21 luglio 2012      Lino Di Gianni

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...