test A2, per superare l’onda


N.b.

(Ogni due mesi circa, lavoro dalle 8 alle 21, come ieri.
Dobbiamo esaminare persone, per legge,
che dopo 5 anni chiedono di sostenere
il test A2 di italiano, per l’ex carta di soggiorno.
Per le pratiche burocratiche, ciascuno paga circa 280 euro,
e se non supera il test, con almeno 80 punti su 100,
deve rifare tutto dall’inizio, pagamento compreso)

sono arrivati piano, chi
da solo, chi in piccolo gruppo

con i loro vestiti della festa
qualcuno con mani grosse
che non ricordava gli scavi della
penna

sono arrivati con le loro
facce antiche
di chi guarda davanti a sé
il mare un campo o la montagna
e pensa a come
se ne deve andare

hanno speso soldi sonno e tempo
e devono dimostrare
che dopo 5 anni
sanno scrivere e parlare
nella nuova casa
dove son andati
ad abitare

in tempo di crisi
i primi a perdere
il lavoro
chi faceva il panettiere
chi guardava stare fermo
un giardino
chi ha lasciato due figli
nella casa lontana
chi ha portato gli altri due
nella casa vicina

guardavano questi fogli
come se dovessero leggere
i fondi del caffè
poi mettevano crocette
sul vero
ma forse, pensavano,
chi può dirlo
che non sia
interamente falso

due di noi ci siamo
inventati mille trucchi
per superar la diga
mentre il terzo, notaio
del nulla, cercava le ragioni
per fermarli.

Abbiamo rimboccato le coperte
e tirato a noi l’onda
e tutti son passati oltre.

lino di gianni

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a test A2, per superare l’onda

  1. Ángeles ha detto:

    Più che “notai”, sono gli scrivani del nulla 😦

  2. massimobotturi ha detto:

    hai dato un bell’esempio di civiltà

  3. Fausto marchetti ha detto:

    standing ovation a “due di noi”

  4. api ha detto:

    così, significanze d’importanza vitale, per ‘i due’ e per quelle mani che sanno altro, oltre le crocette. grazie, Lino.

  5. linodigianni ha detto:

    gente che si dice di sinistra, gente che dice, ma i numeri son numeri
    75 non è ottanta, e poi magari si vanta di essere buono,
    gente che dice: ma io sono un professore serio, mica tutti
    son promossi automaticamente..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...