Archivi del giorno: 16 maggio 2012

La poesia è una scatola per il caffè

Ventiquattro uccelli Sul letto mio Diroccato Tenevo Un po’ discinto E un poco sciroccato Affabulai veemente Sul bordo tavolo Acceso il camino Aperto il libro E bevuta Una gollata di vino Affannava l’alba Rosseggiava notte Vento da lupo Cercava gole … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | 2 commenti

le donne del sesto

  Forse fu l’abbaglio quieto delle margherite o lo smarrimento dei rododendri sotto un cielo senza presagi d’acqua mentre tu guardavi mite gli assedi alle fragilità del corpo io facevo finta di ripetere la separazione dell’orizzonte Ruscello, cercavo le barriere … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento

Occhi di pesce-poesia-lino di gianni

Scelse per primi gli occhi lucenti dei pesci abbagliati incantati dalla sirena inventata dal gioco delle nuvole ruvide assoldate dalle correnti mi arrendo, gridava il concertista gettando acqua di mare sulle conchiglie perché risuonassero un amore uno solo un amore … Continua a leggere

Pubblicato in lino di gianni | Lascia un commento