Le pulci sognano di comprarsi un cane -Edoardo Galeano


Le pulci sognano di comprarsi un cane
e i nessuno sognano di non essere più poveri,
che un giorno magico piova all’improvviso la fortuna,
che piova a catinelle la fortuna;
ma la fortuna non piove né oggi, né domani, né mai,
né come pioggerella cade dal cielo la fortuna,
per quanto i nessuno la invochino
e benché pruda loro la mano sinistra,
o scendano dal letto col piede destro,
o comincino l’anno cambiando la scopa.
I nessuno: i figli di nessuno, i padroni di niente,
che non sono, nonostante siano.

I nessuno: i niente, gli annientati, affamati, morendo la vita, fottuti, fottutissimi:

Che non parlano lingue, ma dialetti.
Che non professano religioni, ma superstizioni.
Che non fanno arte, ma artigianato.
Che non praticano cultura, ma folclore.
Che non sono esseri umani, ma risorse umane.
Che non hanno viso, ma braccia.
Che non hanno nome, ma un numero.
Che non figurano nella storia universale, ma nella cronaca nera della stampa locale.
I nessuno che costano meno della pallottola che li uccide.

Eduardo Galeano.

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le pulci sognano di comprarsi un cane -Edoardo Galeano

  1. Ángeles ha detto:

    Mi piace molto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...