Come un bambino di ritorno.poesia.Lino Di Gianni


Come un bambino di ritorno
dal paese delle meraviglie
si guarda gambe gonfie e calze

con la bocca aperta
nel cuore una valvola
in testa radici bianche

non è per cattiva volontà
che l’abbiamo portato qua
se potete tenercelo
vi saremo grati

dov’è che abitate, orsù
grazie si per di là
si non ve lo lo mando a casa
stanotte rimane

alla fiera dei corpi
chi porta una gamba
chi un polmone

i più con la tosse
ricercano il sonno
in mancanza di sodio
manca anche il potassio

in questa querra monca
con poco spargimento di
sangue

misurano con segni nascosti
le foto della vita che ti resta
in affanno apparente
in disagio rilassato

è una danza
per un invitato
chi è di turno
chi è, stavolta
il mal capitato?

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Come un bambino di ritorno.poesia.Lino Di Gianni

  1. Ángeles ha detto:

    Sì, è una fiera dei corpi.Si porta anche il respiro. 😦

  2. linodigianni ha detto:

    è una guerra con un esercito di noi che si assottiglia man mano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...