L’invitato -poesia-lino di gianni


un uomo semplice
con una giacca grigia
e un paio di scarpe

e con in tasca il suo
lasciapassare
per la vita: un paio
di foglietti ripiegati
una scrittura minuziosa
che cancella
i tanti fogli bianchi
della mente

ha camminato fino lì,
sul bordo del palcoscenico
ha le tasche piene di
sassi e colombe
e pesci morti

guarda negli occhi
le trecento persone sedute
fin lì convenute per altro
per ascoltar bambini e musica
e teatro
apre e chiude il foglietto
insieme agli occhi:

come per riparare un tetto
pianta un chiodo in qualche cuore
mette le mani
dentro la giacca grigia
e sotto le scarpe
nuvole passano docili:

era delle scarpe ricurve
e fuori moda
era la giacca dalle tasche
sfondate
adesso è invitato
al pranzo delle buone maniere
tra persone gentili

3 maggio 2012 lino di gianni

Annunci

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in poesia, poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...