Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?


di tutti gli uccelli rimasti
se ne salvò solo uno
col becco a quadrifoglio
scapigliato
e il canto anche stridulo
come un morì-ammazzato
( dal quaderno di appunti di nobuk, edizioni disislaiv)

prima
mirò agli aquiloni
come fossero residui, ombre
di cipressi cedui
larici rossi lacrimanti resine
di alture

poi fu la volta di tutti
i pesce palla, e le murene
piantarono i loro piccoli
denti a sciabola

e nell’azzurro
più lieve
e impalpabile

dopo che tutti gli scoiattoli
furono liberati

ci fu il canto
unico
epico
solitario

della donna di latta
che squamò
e si dissolse

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...