Nell’origine dei venti-poesia-lino di gianni


Nell’origine dei venti
ci fu di certo uno sguardo
uno sguardo molto fondo
quasi tappeto d’erba arrotolato
o forse di un mare circondato
appena appena addolorato
un camminare lento
claudicante
un interloquire affabile
senza fretta
quasi fosse andato lontano
ma così…lontano
che era sempre stato qui.

Non andò così, probabilmente
ci furono molte perdite di
tempo, bagagli da finire
la vecchia coccinella che
non si trovava e muoveva la testa
anche nell’oscurità
l’odore del limone non tagliato
come promessa dubbia di
felicità
e una certa qual nuova spinta
alla complessità, del
creato del pensato anche del solo
immaginato.
Uhm.
Già…

Conserviamo l’acqua delle rose
di un giardino
nascosto intimo impregnato di
fallimenti ma anche
di coltivazioni
rifiorite,
come voce forte
ritrovata
sotto una volta celeste
sotto un desiderio
rinnovato,
nuova aspirazione
di santità

aprile 2012

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni, poesia, poesie e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...