Circo Otamo. Racconti. 28. La Maga


foto lino di gianni

Per trovare questo ragazzo, sconosciuto fino a poco tempo prima, Tortuga si era rivolta a una maga.
Maga Savoneras, era una ciarlatana a leggere le carte, ma i cuori li sapeva leggere.
E quando vide la possibilità, come diceva lei prosaicamente, di far incontrare il pane e i denti, combinò un appuntamento tra la donna piena di sonno e bizzarrie, chiamata Tortuga, dolce ma sconosciuta ai più e quest’uomo silenzioso, anche perché non conosceva l’idioma!
L’idea di dover dare una lingua al suo innamorato comiciò a solleticare l’istinto materno sopito,e Tortuga iniziò a pensare a fare un bambino.
Ora, con Tortuga l’impresa non era delle più facili.

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in circo otamo e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Circo Otamo. Racconti. 28. La Maga

  1. momi0212 ha detto:

    Ma anche qui c’è il “mi piace”! E ciau Zena:)

  2. linodigianni ha detto:

    Zena e Momi, come ai vecchi tempi di splinder:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...